IN REGIONE

Lavori all'estero: l'Ance incontra le Istituzioni europee
25 Settembre 2017 

E' terminata il 22 settembre la missione dell’ANCE presso le istituzioni europee allo scopo di approfondire le strategie sugli investimenti infrastrutturali e conoscere le risorse che Bei, Bers e Ceb metteranno in campo nei prossimi anni per finanziare i progetti previsti.

Lussemburgo, Bruxelles e Londra sono state le tappe di questa tre giorni di incontri, guidata dal presidente delle piccole e medie imprese internazionali dell’Ance, Gerardo Biancofiore, alla quale hanno parteciperanno numerose aziende italiane delle costruzioni.

Una missione realizzata grazie al supporto del Ministero degli Esteri, del Ministero dello sviluppo economico e dell’Ice, con i quali l’Ance ha consolidato una proficua collaborazione mirata a favorire l’internazionalizzazione delle imprese edili italiane.

L’attenzione è rivolta soprattutto agli investimenti infrastrutturali nei trasporti, nell’energia, nell’ambiente, nel sociale e nel turismo nelle aree dell’Europa dell’Est, dei Balcani e del Mediterraneo, considerate particolarmente strategiche e di interesse per le pmi delle costruzioni. 

 

“In questo modo vogliamo creare un filo diretto con le istituzioni finanziarie europee”, sottolinea Gerardo Biancofiore. “Un nuovo, importante passo della strategia di internazionalizzazione che Ance e Ice stanno portando avanti insieme - prosegue - per conoscere i progetti e i paesi sui quali le istituzioni europee concentreranno gli sforzi, creando maggiori opportunità per le piccole e medie imprese del settore”.